Gli eroi

Silvio Scapin, Simona Scapin

Artigianquality è il nome del laboratorio di Silvio Scapin, artigiano che nel cuore di Bologna, da oltre 30 anni si occupa della lavorazione e produzione di salumi tipici bolognesi, tra cui la Mortadella. Silvio inizia la sua avventura all’età di 23 anni e da allora ha fatto dell’eccellenza artigianale il proprio mantra. Qualche anno fa i suoi due figli Simona e Francesco decidono di avviare un laboratorio per la produzione della Mortadella dove, grazie alle competenze maturate dal Padre, ogni cosa viene realizzata in modo completamente artigianale e senza l’ausilio di logiche industriali. Le materie prime, di altissima qualità, vengono selezionate con grande attenzione. Tra queste possiamo trovare le carni di razza suina autoctona Mora Romagnola, tutelata anche dal presidio Slow Food.

"Il nostro sogno parte dal genio artigiano e dall’innovazione di Silvio Scapin, mio padre, che con la sua continua offerta di prodotti sempre più sani e genuini da portare sulle tavole dei nostri clienti e forte di un’esperienza trentennale, ha reso il nostro lavoro unico. La nostra azienda nasce dal sogno di tutta la famiglia di creare prodotti d’eccellenza."

Mortadella

La Mortadella Mora Mora è il fiore all’occhiello dalla famiglia Scapin, prodotta artigianalmente solo con carni selezionate della pregiata razza autoctona Mora Romagnola. Questa razza suina vive allo stato brado e si alimenta principalmente di ghiande e castagne, particolarità che rendono la sua carne unica nel suo genere. Ne consegue un prodotto dal marcato colore rosso con un gusto deciso, saporito e stuzzicante.

Eccellenza

A oggi Artigianquality può contare ben due prodotti con presidio Slow Food, la Mortadella Classica e la Mortadella Mora Mora. A conferma della cura e dell’attenzione con cui lavora la famiglia Scapin, recentemente la Mortadella Sette Chiese ha ottenuto la certificazione biologica, diventando così la prima mortadella biologica prodotta a Bologna. Da segnalare sicuramente è anche la produzione artigianale di un grande antenato della mortadella, il salame rosa: Silvio rimane uno dei pochissimi a produrlo artigianalmente a livello mondiale.

La produzione

Grazie alla sua mortadella Mora Mora, Silvio entra a far parte del presidio Slow Food, che tutela questa razza autoctona. Per la produzione delle sue Mortadelle non utilizza sottoprodotti come farine, derivati del latte, aromi chimici o emulsionanti. La speziatura e gli aromi naturali sono moderati e il profumo e il gusto dei prodotti derivano semplicemente dalla lunga cottura a bassa temperatura nelle stufe. Ogni ciclo può variare in termini di durata dalle 24 alle 28 ore, in modo da seguire i tempi naturali della carne.